Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Alcuni metalli per produrre smartphone e tablet a breve potrebbero essere introvabili

Alcuni metalli per produrre smartphone e tablet a breve potrebbero essere introvabiliNella produzione di oggetti hi-tech, come smartphone, tablet e pc, vengono impiegati alcuni metalli la cui disponibilità, nei prossimi 10/20 anni, potrebbe essere molto scarsa.

A dirlo uno studio della Yale School of Forestry & Environmental Studies.

Secondo lo studio, nei prossimi due decenni, l'approvvigionamento di metalli come cromo, tungsteno e tantalio, molto usati nei componenti elettronici, potrebbe essere molto difficile se non quasi impossibile.

Alcuni metalli sono disponibili quasi interamente come sottoprodotto. Non si possono estrarre appositamente ed esistono in piccole quantità

spiega Thomas Graedel, nell'articolo pubblicato dalla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences.

Se per metalli come rame, zinco ed alluminio non dovrebbero esserci problemi di approvvigionamento, per altri come gallio e selenio il problema c'è.

Attualmente per alcuni metalli (cromo, niobio e tungsteno) esistono norme che limitano le estrazioni, cosa però che non è prevista per oro, mercurio e tutti i metalli del gruppo del platino. Bisogna anche notare che per alcuni metalli c'è anche un problema geopolitico, un esempio è il tantalio, estratto quasi esclusivamente in Congo, paese politicamente molto instabile.

Per altri, come l'indio (usato nei display) non c'è attualmente alcuna alternativa valida.

L'unica soluzione sarebbe quindi il riciclo.

Ma, al momento, recuperare questi materiali dai dispositivi che vengono gettati via è un procedimento molto complicato.

Molto di ciò che rende difficile il riciclo di questi materiali è il design dei dispositivi

spiega Graedel.

Il consiglio per i produttori è quello di iniziare a pensare al riciclo sin dalla progettazione dei nuovi componenti elettronici.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa