Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Facebook: risultati del referendum sulla privacy, la spunta Zuckemberg

Facebook: risultati del referendum sulla priavacy, la spunta ZuckembergLa scorsa settimana vi abbiamo invitato a votare un referendum indetto da Facebook per la scelta della nuova Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità (DDR) all'interno del noto social network.

La risposta dei nostri lettori è stata buona, visti i feedback che la nostra redazione ha ricevuto, purtroppo però non è bastato.

Nonostante oltre 650 mila utenti di Facebook abbiano espresso il loro parere, di cui oltre il 87% ha espresso il desiderio di manterene l'attuale DDR il quorum del 30% (pari a 300 milioni di utenti) degli utenti totali non è stato raggiunto e quindi sarà Facebook a decidere o meglio è stato immediatamente applicato il nuovo DDR che da a Facebook praticamente i pieni poteri sui dati personali degli utenti del social network.

Con un comunicato Facebook ha fatto dichiarato

Abbiamo fatto degli sforzi sostanziali per informare i nostri utenti e incoraggiarli a votare, sia tramite l'invio di e-mail, sia nella sezione Notizie. Nonostante tali sforzi e l'attenzione dei media in tutto il mondo, ha votato meno dell'uno percento dei nostri utenti, che sono un miliardo in totale.
Nonostante la partecipazione al voto sia stata minima, questa esperienza ha messo in luce il vero valore del nostro processo di avviso e commento. I commenti forniti dagli utenti alle nostre proposte nei sette giorni passati, oltre ai consigli ricevuti dagli enti regolatori che abbiamo consultato in tutto il mondo, ci hanno spinto a fornire chiarimenti e modifiche alle nostre proposte.

Immediatamente è stata pubblicata la nuova Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità e la nuova Normativa sull'utilizzo dei dati.

Tra le novità

l'abolizione dei referendum online, da ora Facebook prenderà decisioni sulle modifiche da apportare a questi documenti senza più indire referendum popolari tra gli utenti,

la possibilità per Facebook di condividere i dati personali degli utenti con servizi terzi, come Instagram, al fine di creare campagne pubblicitarie più mirate.

Ovviamente il voto era a livello mondiale e non ci è dato sapere il grado di partecipazione/astensione per paese, ma è comunque rilevante notare come l'astensionismo ha un peso decisionale sempre molto pesante e come la disinformazione possa portare alla perdita di diritti fondamentali, come quello decisionale.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa