Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

Dopo alcune segnalazioni pervenuteci da nostri lettori scrivo questo post per evitare che altri...

La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

La crescita inarrestabile di internet ha portato, inevitabilmente, anche al proliferare di truffe...

Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

Uno dei settori nei quali Xiaomi è più apprezzata e sicuramente quello degli auricolari...

GearBest Black Friday 2016, tanti sconti ed offerte impedibili

GearBest Black Friday 2016, tanti sconti ed offerte impedibili

Per gli americani il Black Friday (venerdì nero) è il giorno successivo al giorno del...

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

  • PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

    PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

  • La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

    La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

  • Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

    Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

  • GearBest Black Friday 2016, tanti sconti ed offerte impedibili

    GearBest Black Friday 2016, tanti sconti ed offerte impedibili

Facebook, ragazzo sedicenne scopre un bug e per dimostrarlo viola il profilo di Mark Zuckerberg

Facebook, ragazzo sedicenne scopre un bug e per dimostrarlo viola il profilo di Mark ZuckerbergSe siete utenti Facebook, sicuramente saprete che se il vostro profilo è privato nessuno potrà pubblicare nulla sulla vostra pagina.

Questo è vero a metà, infatti Khalil Shreateh, sedicenne palestinese, ha scoperto una vulnerabilità nel del social network che permette di inserire messaggi su qualsiasi pagina/profilo a nome di altri utenti.

Ovviamente Khalil ha segnalato prontamente il bug contattando l'assistenza clienti senza, però, ottenere riscontro.

Per poter essere ascoltato, Khalil ha deciso di provare con un metodo più drastico.

Sfruttando il bug scoperto Khalil Shreateh si è introdotto nella time line di Mark Zuckerberg, CEO e fondatore di Facebook, postando un piccolo messaggio(vedi foto sotto) nel quale ha spiegato come la sua segnalazione non sia stata presa in considerazione dal team Facebook, nonostante l'evidente pericolosità.

Facebook, ragazzo sedicenne scopre un bug e per dimostrarlo viola il profilo di Mark Zuckemberg

Pochi minuti dopo la pubblicazione del messaggio, Khalil è stato contattato dal supporto tecnico Facebook che gli ha chiesto numi su come sia riuscito ad hackerare la time-line di Zuckerberg.

In generale, quando un utente segnala un bug a Facebook, l'azienda corrisponde un premio minimo di 500 dollari che può salire in base alla complessità e gravità del bug.

Purtroppo per Khalil, la sua spettacolare iniziative gli costerà il premio, infatti da Facebook fanno sapere che aver sfruttato un bug è una chiara violazione della norma sull'uso del social network e che questo inficia la possibilità del sedicenne palestinese di ricevere alcuna ricompensa per la sua scoperta.

 

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa