Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Il Parlamento UE approva una direttiva che introduce la censura preventiva dei contenuti internet

Il Parlamento UE approva una direttiva che introduce la censura preventiva dei contenuti internet

Il Parlamento ha approvato la direttiva 2016/0280(COD) sul diritto d'autore nel mercato unico...

Recuperare i file persi, cancellati o formattati con EaseUS Data Recovery Wizard Free 12.0 - Guida e Recensione

Recuperare i file persi, cancellati o formattati con EaseUS Data Recovery Wizard Free 12.0 - Guida e Recensione

Continua il nostro viaggio tra i software per il recupero dei file persi, cancellati o formattati...

Come ottenere una casella di posta elettronica criptata

Come ottenere una casella di posta elettronica criptata

Quello della sicurezza delle comunicazioni è un problema in voga in questo periodo. Le nostre...

Recuperare dati e file persi dallo smartphone

Recuperare dati e file persi dallo smartphone

 A chi non è capitato di avere problemi con lo smartphone e di trovarsi improvvisamente...

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

  • Il Parlamento UE approva una direttiva che introduce la censura preventiva dei contenuti internet

    Il Parlamento UE approva una direttiva che introduce la censura preventiva dei contenuti internet

  • Recuperare i file persi, cancellati o formattati con EaseUS Data Recovery Wizard Free 12.0 - Guida e Recensione

    Recuperare i file persi, cancellati o formattati con EaseUS Data Recovery Wizard Free 12.0 -...

  • Come ottenere una casella di posta elettronica criptata

    Come ottenere una casella di posta elettronica criptata

  • Recuperare dati e file persi dallo smartphone

    Recuperare dati e file persi dallo smartphone

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Facebook allarme privacy. Un bug mostra i messaggi privati degli utenti

Facebook allarme privacy. Un bug mostra i messaggi privati degli utentiLa notizia è partita da Metro France, i giornalisti si sono accorti che alcuni vecchi messaggi privati, su Facebook, sono improvvisamente diventati pubblici e visibili a tutti gli utenti.

Il bug ha provocato una falla nella privacy degli utenti del social network, rendendo pubblici quelli che sarebbero dovuti essere messaggi privati tra due utenti pubblici o indirizzati ad un gruppo di utenti.

Il problema sembra circostritto ai messaggi inviati tra il 2007 ed il 2009.

Attualmente Facebook smentisce questo problema ma l'evidenza dei fatti e davanti agli occhi di tutti.

Gli utenti di Francia, USA ed Italia, attivi su Facebook già nel periodo tra 2007 e 2009, affermato di essere vittime di questo bug, sembra che il problema affligga sopratutto gli utenti che hanno deciso di passare alla modalità Diario.

Sembrerebbe che i vostri messaggi privati, inviati ad un amico, siano visibili sulla bacheca del vostro amico, mentre i messaggi privati che avete ricevuto, siano pubblici e visibili sulla vostra bacheca.

Il servizio tecnico di Facebook ha diciarato

Per ogni segnalazione che abbiamo ricevuto siamo andati a controllare. Non abbiamo trovato nemmeno una conferma. C'è un sacco di confusione, perché prima del 2008 non c'erano i Mi Piace né i commenti ai post della bacheca. La gente pubblicava posti in bacheca invece di avere delle conversazioni.

La cosa non coincide pienamente con le opinioni degli utenti, infatti sembra che anche i messaggi scritti in chat tra due utenti siano stati resi pubblici.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa