Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Pubblica su Facebook una mazzetta di banconote e la rapinano poche ore dopo

Pubblica su Facebook una mazzetta di banconote e la rapinano poche ore dopoQuesta storia rimette in piedi il problema della sicurezza dei dati personali sui social network e del buon senso di alcuni utenti nel pubblicare o meno alcune informazioni.

Giovedì 24 Maggio una ragazza 17enne australiana ha avuto la brillante idea di pubblicare su Facebook la foto di una mazzetta di banconote che in quel momento stava provvedendo a contare in compagnia della nonna.

Questo accadeva più o meno alle 16.00 del pomeriggio.

L'immagine del malloppo postata su Facebook è divenuta preda di due malintenzionati, che raccolte informazioni sulla giovane tramite il social network si sono recati, intorno alle 22.30, presso la casa della ragazza, trovandovi però solo i genitori ed il fratello 14enne.

I due rapinatori non hanno però trovato la giovane in casa perchè pernottava dalla nonna ed ovviamente non hanno trovato neanche il malloppo.

Dopo alcune ore si sono decisi a laciare la casa portando con loro solo pochi spiccioli ed alcuni oggetti, fortunatamente per la famiglia della 17enne si è trattato solo di un brutto spavento senza ulteriori ripercussioni.

Questo evento fa certamente riflettere sulla poca cura che alcuni utenti hanno nel postare immagini ed informazioni personali sui social network, infatti se pubblicare l'immagine di una mazzetta può essere pericoloso, peggio può essere pubblicare l'indirizzo della dimora o altri dati molto sensibili.

Resta però da chiarire se i due rapinatori abbiano reperito l'indirizzo della ragazza approfittando di una qualche falla di Facebook nella gestione dei dati personali o se la giovane avesse reso pubbliche spontaneamente queste informazioni.

 

Fonte:

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa