Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

Dopo alcune segnalazioni pervenuteci da nostri lettori scrivo questo post per evitare che altri...

La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

La crescita inarrestabile di internet ha portato, inevitabilmente, anche al proliferare di truffe...

Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

Uno dei settori nei quali Xiaomi è più apprezzata e sicuramente quello degli auricolari...

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

  • PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

    PEC: Attenzione ai virus/malware contenuti negli allegati

  • La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

    La truffa delle vendite in Costa D'Avorio

  • Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

    Auricolari Xiaomi Hybrid Earphones Pro (Recensione)

Le microSD rallentano gli smartphone

Le microSD rallentano gli smartphoneUn recente studio, condotto da Hyojun Kim della Georgia Institute of Technology ha portato alla conclusione che le microSD provocano una netta riduzione delle prestazioni di smartphone e tablet.

Il dato allarmante è che secondo gli studi effettuati da Kim, uno smartphone a cui viene inserita una microSD perde in media tra il 100% ed il 300% con picchi fino al 2000%.

Dati veramente impressionanti.

Le basi del problema

Secondo il ricercatore, il problema è da ricercare nell'inadeguatezza tecnologica delle microSD che non sono rimaste al passo con l'avanzamento tecnologico degli smartphone che invece procedere velocemente.

Lo scambio di informazioni in input ed output con le microSD si rivela essere il collo di bottiglia degli smartphone.

Soluzioni nell'immediato

Purtroppo per gli utenti, l'unica soluzione veloce è quella di dotarsi di microSD di ultima generazione, per intenderci quelle di classe 4, 6, 8 e 10.

Un'altra accortezza può essere quella di riorganizzare il file subsystem rendendolo più pulito ed ordinato.

Si tratta di soluzioni tampone che però non risolvono il problema.

Soluzioni per il futuro

Kim ha proposto anche 4 accorgimenti che in futuro potrebbero risolvere questo problema.

  1. I dispositivi mobili devono aver bisogno di più supporti di memorizzazione;
  2. I Firmware e i driver di periferica devono essere scritti in maniera migliore, in modo da ottimizzare il più possibile l’utilizzo dei supporti di memorizzazione;
  3. I sistemi operativi devono essere ottimizzati per evitare i cosiddetti colli di bottiglia e devono offrire nuove funzionalità;
  4. Devono essere effettuati dei cambiamenti a livello di applicazione per poter utilizzare al meglio l’interfaccia di  collegamento del supporto di memorizzazione in dotazione.

Come si giunge a queste conclusioni

Il ricercatore ha eseguito dei test di avvio con 8 applicazioni di ampia diffusione utilizzando 10 microSD di marche diverse.

La domanda nasce spontanea, qual'è la marca di microSD con migliori prestazioni?

Diagramma dei test sulle microSD usate negli smartphone

La risposta è fornita dal diagramma in alto.

Le migliori microSD sono state quelle prodotte da Trascend, mentre le peggiori quelle Kingstone.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa