Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Come mi hanno rubato l'identità digitale grazie ad Apple ed Amazon - Furto degli account Gmail, Apple e Amazon

Come mi hanno rugato l'identità digitale grazie ad Apple ed Amazon

Furto degli account

Con tutti i dati necessari in suo possesso Phobia è riuscito ad impadronirsi dell'account iCloud di Mat Honan e di conseguenza ad accedere anche all'account Gmail.

Una volta recuperata la password di accesso a Twitter è stato necesario cancellare l'account Gmail per impedire a Hanon di recuperare l'accesso al social network.

Il reset dei dispositivi Apple (iPhone, iPad e MacBook) invece non era necessario, Phobia si dichiara dispiaciuto dell'accaduto e ne attribuisce la causa ad un "socio" che lo ha supportato durante tutta fase di hacking.

Dichiarazioni delle aziende coinvolte

Sino ad ora Amazon non ha commentato l'accaduto, mentre Apple ha scaricato la colpa sull'operatore "reo" di non aver seguito le procedure interne.

Purtroppo per Cupertino, la rivista Wired ha cercado di ripetere quanto fatto da Phobia, con successo, segno che alla Apple è prassi un comportamento simile da parte degli operatori.

Come mi hanno rugato l'identità digitale grazie ad Apple ed AmazonConclusioni di Mat Hanon

Il malcapitato giornalista si è detto rammaricato dell'accaduto, ma che ritiene colpevole sopratutto se stesso per la scarsa attenzione con la quale ha gestito i suoi account.

Sopratutto biasima se stesso per non aver fatto copie di backup dei dati contenuti sul MacBook, sull'iPhone e l'iPad, andati ormai perduti.

Conclusioni

Questa volta la responsabilità va data ad Apple ed Amazon per le falle nella sicurezza e la facilità con cui una terza persona è riuscita ad ottenere dati sensibili di account di cui non è proprietario, ma questo può accadere anche ad altre grandi aziende, chi sa che non succeda anche con Facebook, Microsoft ed altri.

D'altra parte anche Mat Honan ha le sue resposabilità, per la scarsa cura con cui ha gestito i suoi account e di non aver eseguito delle copie di backup dei dati contenuti nei suoi dispositivi.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa