Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Whatsapp & Co "rubano" 18 miliardi di euro l'anno alle compagnie telefoniche

Whatsapp & Co App come Whatsapp, Viber e soci, stanno diventando sempre più app di uso comune, permettendo agli utenti di scambiarsi messaggi gratuitamente.

La diffusione esponenziale degli smartphone e delle connessioni dati ha permesso un rapido diffondersi di queste applicazioni su tutti i sistemi operativi mobile (Android, iOS, Windows Phone) rendendo così inutile l'uso di SMS ed MMS.

In un momento di crisi come questo, gli utenti sono ben felici di risparmiare sul costo di SMS (mediamente di 0,15€) e degli MMS (mediamente di 0,50€) visto che queste applicazioni permettono sia l'invio di messaggi che di immagini.

Una soluzione, questa, che solo nell'ultimo anno è costata circa 18 miliardi di euro alle compagnie telefoniche mondiali in introiti non pervenuti (dati OVUM).

L'uso degli SMS va rapidamente scomparendo, ma le compagnie telefoniche potrebbero provare a recuperare riducendo sensibilmente il prezzo di ogni messaggio, visto sopratutto che un SMS costa, ad una compagnia telefonica, in media 0,01€.

Sull'argomento sono intervenuti anche i creatori di Whatsapp dichiarando:

Il social messaging sta diventando sempre più incisivo e gli operatori devono comprendere l’impatto di queste app sul comportamento dei consumatori, sia in termini di cambiamenti nel modo di comunicare sia di impatto sui ricavi dagli sms, cambiando di conseguenza l’offerta di servizi.

In passato si era verificato un problema simile con le chiamate Skype fate tramite connessione internet, cosa che spinse le aziende ad escludere l'uso di Skype dagli abbonamenti dati invece di ridurre il costo delle tariffe.

 

EDIT: Ritengo possano essere interessati i seguenti articoli

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa