Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Volunia perde i pezzi, l'addio di Massimo Marchiori

Volunia perde i pezzi, l'addio di Massimo MarchioriAbbiamo più volte parlato di Volunia, il motore di ricerca semantico nato da un'idea di Massimo Marchiori, creatore di Hyper Search modello concettuale che ha ispirato il Page Rank di Google.

Questa volta non scriviamo per raccontarvi come procede il progetto Volunia, che in realtà sta deludendo le attese, ma per raccontarvi l'addio al progetto dello stesso Marchiori.

L'addio, ufficializzato tramite un articolo su Repubblica.it, arriva inattiso e cade come un scure su un progetto che sta facendo molta fatica a decollare e che forse non decollerà mai.

A pochi giorni dal lancio ufficiale di Volunia ecco l'amaro addio della mente che ha concepito il primo motore di ricerca italiano con uno spiccato senso social.

Nella lettera pubblicata da Repubblica.it un spiegazione farcita di motivazioni e di colpe date agli altri, partendo dalla sua sostituzione come direttore tecnico.

Non sono più direttore tecnico di Volunia. E non solo: non dirò più una sola parola tecnica, non darò più un'idea, non contribuirò alla manutenzione ed al miglioramento né del codice che ho scritto, né degli algoritmi che ho dato al progetto, e non ne creerò mai più di nuovi. A meno che la situazione non cambi.

Marchiori si sfoga contro i vertici di Volunia rei di non aver abbracciato le sue idee e di averlo costretto a compromessi che snaturavano l'idea iniziale.

Una direzione tecnica dovrebbe realizzare in completa autonomia le proprie idee innovative, nella maniera migliore ed il più efficientemente e rapidamente possibile. Così sarebbe ovviamente dovuto essere. Ma non è andata così, ed i risultati si sono visti.

La lettera focalizzandosi sulle critiche che in questi mesi sono piovute su Volunia

Con il lancio di Volunia, e successivamente, ci sono state molte critiche: sia per quanto riguarda il lato tecnico, sia per la comunicazione/marketing, la gestione e il rapporto con gli utenti.

Sul lato tecnico due critiche principali: ma com'è possibile che vi presentiate con un motore di ricerca così scarso rispetto a Google e con una grafica ridicolmente anni '80?

Volunia

Critiche condivise da Marchiori che poi conclude spiegando le vere ragioni che lo spingono a lasciare la sua creatura.

Il motivo è un altro: lascio la direzione tecnica di Volunia perché qualcun altro vuole farla al posto mio. Vuole poter decidere tutto, senza di me. E si è quindi sostituito alla mia posizione, intimandomi di farmi da parte. Di fronte a questo io sono rimasto esterrefatto. Qualcuno ha pensato che dopo tutti questi anni, lavoro e sacrifici, l'infrastruttura del progetto è pronta a partire, ora ci si può sostituire a chi ha ideato e creato questo progetto.

[...] Occorrerebbe una nuova gestione per il bene del progetto: a quel punto potrei rientrare.

Personalmente non mi piace lo scarica barile, forse Marchiori avrebbe dovuto far pesare maggiormente la sua opinione nei piani alti di Volunia, ma no ero lì e non posso sapere esattamente come sono andati i fatti. Dispiace però vedere che quello che poteva essere un grande progetto Made in Italy ora annaspi tra scelte sbagliate e/o inadeguate.

 

Articoli correlati:

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa