Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Stonex One: un modello di business che pone il cliente al centro

Stonex One: un modello di business che pone il cliente al centroRiportiamo per esteso l'ultimo comunicato stampa di Stonex

Stonex One punta tutto sul web, dal marketing alla vendita, per tagliare i costi “superflui” e garantire all’utente un prodotto di alta tecnologia a un prezzo giusto e concorrenziale.

Monza, 16 giugno 2015 - Davide Erba, CEO di Stonex, racconta in un video il modello di business di Stonex One, un progetto che nasce, viene sviluppato, veicolato e venduto in rete: il non-luogo per eccellenza che permette al team di non incorrere in costi "superflui" e di garantire, così, un prezzo utente finale di 299 euro.

"Siamo voluti partire dal presupposto che uno smartphone top di gamma come Stonex One debba essere venduto online, tramite e-commerce", spiega il CEO di Stonex. "Non tanto perché siamo contro la piccola o la grande distribuzione, ma perché sappiamo che se lo avessimo venduto attraverso un canale più tradizionale, come può esserlo il negozio o il centro commerciale, Stonex One avrebbe avuto un costo al pubblico di almeno 200 euro in più rispetto al prezzo a cui noi lo vendiamo online, ossia 299 euro".

Per assicurare infatti un prodotto in un negozio fisico è necessario passare attraverso una catena di distribuzione piuttosto "cara". Ipotizzando di avvalersi di un distributore regionale, che drena un margine per poter giustificare la sua operazione, vedremo che lui si servirà di un rivenditore locale, il quale, a sua volta ancora, utilizzerà un agente: "Naturalmente, spiega Davide Erba - tutti questi passaggi comportano dei margini importanti, che farebbero lievitare i costi di produzione di Stonex One in maniera esponenziale e, qualora fossero addirittura inferiori al 15%, verrebbero visti in maniera negativa dall’Agenzia delle Entrate".

Bisogna inoltre considerare che, oltre ai canali di distribuzione, il costo di uno smartphone è dato anche dal marketing, dall’area di ricerca & sviluppo e dalla ROM (queste ultime due voci, tuttavia, vanno a pesare in minor parte) nonché da tutti i componenti hardware, come la fotocamera Sony da 21 Mpx montata su Stonex One che costa circa 16 euro, dal loro assemblaggio e dalla garanzia, che rispetta la normativa italiana e garantisce 24 mesi di supporto agli utenti.

In particolare, la scheda madre, i sensori e il processore incidono per circa il 60 % sul costo del prodotto. Il resto è costituito dal display, che ha una voce di costo importante, dalle batterie e dall’housing.

E’ da ricordare, infine, che l’assistenza Pick-up & Return di Stonex One, qualora l’utente riscontrasse dei problemi con il proprio dispositivo, prevede il trasporto delle due tratte da e per l’utente finale ai centri di assistenza, con e senza garanzia. Questo è anche il motivo per cui Stonex One verrà inizialmente venduto solo sul territorio italiano, così da poter tenere il più possibile sotto controllo ogni eventuale problema che possa insorgere al terminale.

Domani Stonex One vedrà finalmente la luce.

Di seguito potete vedere l'ultimo video. Una curiosità, guardate attentamente cosa appare intorno al minuto 5:10, 8:10 e 10.41 si vede bene uno Stonex One (probabilmente uno dei Mockup).

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa