Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Smartphone, dove si annidano i batteri

Smartphone, dove si annidano i batteriOggi come oggi, cellulari e smartphone sono il posto migliore dove può annidarsi un batterio.

Li portiamo sempre con noi, anche in bagno. Tendiamo a poggiarli nei posti più sporchi, senza rendeci conto che questo comportamento aumenta il rischio che batteri, anche pericolossi, possano annidarsi sul nostro device.

Un gruppo di studenti dell'Università di Surrey (Gran Bretagna) hanno eseguito un esperimento che ha dimostrato la presenza di batteri sui nostri smartphone.

I ricercatori inglesi hanno preso alcuni smartphone a caso e li hanno immersi in una coltura con del nutrimento per micro-organismi.

Dopo tre giorni i batteri i ricercatori si sono trovati davanti ad opere d'arte batteriaca.

Nelle colture sono stati trovati batteri innocui come il Micrococcus, ma anche batteri pericolosi come lo Stapholococcus aureus.

Da questi risultati sembra che il cellulare non solo ricordi i numeri telefonici in rubrica, ma possa anche ospitare una storia personale di tutti gli incontri e i contatti fisici con altre persone e superfici.

Queste le parole dell'uomo a capo dell'esperimento, il Dottor Simon Park.

Di seguito alcune immagini scattate dai ricercatori inglesi ai batteri degli smartphone testati.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa