Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Sentinel - ancora problemi per il nuovo sistema informativo dell'FBI

FBI Project Sentinel

Ancora un misero crash per Sentinel, il tanto atteso sistema informatico dell'FBI (Federal bureau of investigation) per la gestione dei casi, sostituendo il cartaceo con il digitale.

La notizia risale ad ottobre, durante l'ultimo test, con 750 agenti impegnati, il sistema è crollato ben due volte, se si pensa che l'FBI conta più di 35 mila dipendenti, il problema è grave.

Sentinel è l'ultimo step di un processo, il programma Trilogy, che avrebbe dovuto consentire all'FBI di eliminare il cartaceo sostituendolo completamente con una infrastruttura informatica. Dopo l'attacco alle torri gemelle, l'11 settembre 2001, il programma ebbe una brusca accellerata.


Il programma, diviso in tre fasi, consiste nel modernizzare il parco computer dell'agenzia, l'aggiornamento dell'interfaccia centrale e lo sviluppo di un software centralizzato. Sentinel è proprio quest'ultima fase, cioè un "sistema completamente automatizzato e basato sul web per la gestione dei casi".

Il problema è che ormai dopo 10 anni, dall'inizio dei lavori, Sentinel è costato ai contribuenti americani più di 600 milioni di dollari. Premettiamo che in parte Sentinel è già parzialmente in funzione, secondo i piani dell'FBI, a maggio del 2010 Sentinel avrebbe dovuto permettere agli agenti di gestire completamente 18 tipologie di reato, ma al momento è utilizzabile solo per 4 di esse.
Secondo le notizie ufficiali, gli sviluppatori continueranno a lavorare su Sentinel fino a febbraio, per poi eseguire un nuovo testi a maggio 2012.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa