Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Moto X, confermato uno smartphone top realizzato da Motorola

Moto X, confermato uno smartphone top realizzato da MotorolaLa notizia è rimbalzata in poco tempo su tutti i siti USA, il CEO di Motorola, Dennis Woodside, ha confermato che l'azienda sta lavorando alla realizzazione di uno smartphone top che verrà chiamato Moto X.

Lo smartphone sarà prodotto in Texas (USA) in uno stabilimento precedentemente usato per produrre telefoni Nokia e sarà un diretto concorrente di iPhone e Samsung Galaxy.

Poche le notizie notizie sul Moto X anche se Woodside si è lasciato andare ad alcune affermazioni che rendo il tutto molto interessante.

 

Moto X sarà il primo smartphone veramente sviluppato dalla collaborazione tra Motorola e Google, dopo che Big G ha rilevato, lo scorso anno, l'azienda USA.

Tra le caratteristiche fondamentali sembra ci siano durata della batteria e breakability, cioè la capacità di resistere ad urti, polvere ed acqua, tutte caratteristiche che sembra siano state espressamente richieste da Larry Page, CEO di Google.

[...]we know when it's in your pocket, we know when it's in your hand, it's going to know when you want to take a picture and fire up the cameras.

Molte delle novità del Moto X sono raccolte in questa breve frase. Il nuovo smartphone Motorola sarà in grado di capire quando è in una tasca o quando è portato in mano, quando siamo intenzionati a scattare una foto o a girare un video.

Sarà anche in grado di capire quando siamo in casa o in auto proponendo delle interazioni diverse a seconda della necessità.

Ovviamente Moto X sarà dotato di sistema operativo Android, sull'argomento Woodside ha chiarito che ovviamente Motorola è trattata in maniera molto diversa dagli altri partner Android, potendo contare su ingegneri che sono da sempre stati all'interno del progetto Android, ma che comunque Motorola gode di molta autonomia e non risente dell'influenza di Big G.

In un comunicato di poche ore fa, Motorola ha anche ribadito che Moto X è ideato, proggettato e assemblato negli USA e che sarà in vendita a partire da quest'estate.

 

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa