Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Le App dei social network spiano nelle vostre rubriche ed e-mail

Le App dei social network spiano nelle vostre rubriche ed e-mailUno studio condotto da alcuni sviluppatori Apple iOS ha mostrato una gravissima mancanza di tutela della privacy, da parte di molti Social Network, che con le loro App ufficiali si appropriavano dei dati di contatti nelle rubriche telefoniche e tra i contatti e-mail, senza il consenso dell'utente.

Oltre al problema delle App che si intrufolano nella rubrica degli smartphone, maggiori rischi sono portati dall'assoluta mancanza di una cifratura dei dati trasferiti da queste App, il che permetterebbe a malintenzionati di accedere ai dati personali degli utenti.

La motivazione di tale usanza è spiegata da una affermazione del AD di Path, uno dei social network incriminati:

    .. è necessario per aiutare gli utenti a trovare velocemente i propri contatti sul social network...

Tra le App che si comportano correttamente, chiedendo il consenso dell'utente prima di trasferire i dati delle rubriche, troviamo quelle legate a Instagram, Facebook, Twitter e Voxer.

Altre App, come quelle di Google+, Find My Frinds, Skype, Yahoo! Messenger, Quora, Textfree e AIM, seppur non chiedono l'autorizzazione all'utente non salvano dati su propri server, ma li usano esclusivamente in locale.

Resta comunque serio il problema dell'assenza di una cifratura dei dati trasmessi, che rendono così le informazioni facilmente preda di malintenzionati.

A quanto pare nelle ultime ore, molti social network sono corsi ai ripari, rilasciando App corrette, almeno dal punto di vista del richiedere all'utente il consenso all'uso della propria rubrica.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa