Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Google Public Alerts, mappe che illustrano le situazioni d'emergenza

Google Public AllertGoogle lancia un nuovo progetto, Google Public Alerts, un sistema che indica, sulle mappe di Big G, le situazioni critiche nel mondo.

Google Public Alerts si prefigge l'obbiettivo di poter indicare, in tempo quasi reale, in quali aree del mondo si stanno verificando emergenze meteo, terremoti, innondazioni e tsunami.

Lo strumento, attualmente in prova, evidenzia, con dei cerchi arancioni, le aree in cui ci sono situazioni critiche.

Google Public Alerts fonde le mappe di Big G con i dati diffusi dall'US National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), del National Weather Service e dell'US Geological Survey (USGS).

Ma anche le altre agenzie possono fornire i propri dati utilizzando il Common Alerting Protocol, una specie di standard per le agenzie metereologiche a stelle e strisce.

Nei prossimi mesi il servizio verrà esteso anche ad altri paesi, nel frattempo Google richiede ai propri navigatori di esprimere il proprio parere, sul servizio, cliccando sul link Feedback in basso a destra della mappa.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa