Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Google Glass potrebbe riconoscere gli sconosciuti tra la folla

Google Glass potrebbe riconoscere gli sconosciuti tra la follaNon si ferma il dibattito legato i Google Glass. Negli USA comitati di cittadini dibattono e si oppongono all'uso di questi occhiali hi-tech.

Il fulcro del problema è la possibile violazione della privacy degli utenti, senza che questi ne siano assolutamente informati, visto che con i Google Glass si potrebbe dare un nome ad un volto sconosciuto in mezzo alla folla.

Un'eventualità non remota, infatti la tecnologia dei Google Glass è potenzialmente in grado di fare una cosa simile, ma i vertici di Google escludono la possibilità.

Abbiamo più volte indicato che non avremmo unito funzionalità di riconoscimento facciale nei nostri servizi a meno che non riusciamo a includere anche forti strumenti di protezione della privacy.

Le parole di Steve Lee, director of product management di Google Glass, però non sono completamente chiarificatrici, infatti nessuno vieta che vengano sviluppate app, distribuite esternamente al market Android, con queste capacità.

Se non fosse per la possibile violazione della privacy, delle persone che si incrociano per strada, l'idea che i Google Glass possa fare un vero e proprio riconoscimento facciale delle persone che incontriamo non è affatto male.

Quante volte vi hanno fermato dicendovi "Ciao come stai?" persone che a primo colpo assolutamente non riuscivate ad associare a nulla? Con una funzione di riconoscimento facciale, i vostri Google Glass potrebbero dirvi subito di chi si tratta e magari anche dove e quando li avete incontrati.

La situazione è destinata ad evolversi, anche perchè non va assolutamente dimenticato che tutto quello che possono/potranno fare i Google Glass, gli attuali smartphone possono già farlo ed in alcuni casi con capacità di elaborazione estremamente maggiori.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa