Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Apple non riesce a fermare l'emorragia di App scaricate gratuitamente

Apple non riesce a fermare l'emorragia di App scaricate gratuitamenteDopo la divulgazione dell'hack che permette di scaricare App e giochi dall'App Store in maniera totalmente gratuita e senza dover eseguire un Joilbroken Apple ha subito cercato di correre ai ripari, ma con poco successo.

Le prime mosse sono state più delle ripicche, infatti Apple ha immediatamente chiesto a YouTube di bloccare il video che spiegava la procedura con la causale della violazione del copyright.

Il secondo passaggio è stato quello di ottenere il blocco, da parte di PayPal, dell'account sul quale stavano convergendo le donazioni verso l'hacker russo che ha scoperto la falla.

La sicurezza dell'App Store è incredibilmente importante per noi e la community di sviluppatori. Prendiamo molto sul serio le segnalazioni di attività fraudolenta e stiamo investigando.

Ma ancora nessuna soluzione è stata trovata per bloccare la falla, tanto che tutt'ora è possibile scaricare App e giochi gratuitamente senza dover eseguire il Jailbroken.

A Cupertino si sono limitati a bloccare gli IP dei server russi utilizzati per aggirare l'in-app purchase.

Purtroppo queste operazioni sono servite solo a mettere un po' i bastoni tra le ruote ad Alexey Borodin, l'hacker russo scopritore della falla, che però ha prontamente presentato le sue contromosse.

Prima di tutto sono stati individuati dei server hostati in paesi offshore, quindi irragiungibili da Apple.

La procedura è stata ulteriormente migliorata, non è più necessario alcun contatto diretto con i server Apple, facendo si che l'utente non debba essere loggato con l'account iTunes, creando una sorta di anonimato all'utente e proteggendo l'hacker russo dall'accusa di volersi appropriare delle credenziali di accesso iTunes degli utenti.

Per quanto riguarda YouTube, Borodin ha provveduto a ripubblicare il video, di seguito potete vedere la versione sottotitolata in italiano

Aggirato anche il problema delle donazioni, con la creazione di un account privato PayPal nel quale confluiscono i soldi inviati dagli utenti per appoggiare il progetto in-appstore.com

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa