Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Anonymous minaccia di bloccare Internet il 31 Marzo

Anonymous minaccia Internet il 31 marzo 2012Sul web si rincorre la notizia dell'ultima minaccia lanciata da Anonymous (leggi Anonymous - il fenomeno di protesta della rete), questa volta l'obbiettivo è bloccare l'intera Internet.

La motivazione sarebbe quella alla base delle ultime azioni del collettivo, protestare contro la tanto temuta legge SOPA (Stop Online Piracy Act) che partendo dagli USA sta contagiando tutto il mondo con una serie di leggi votate a combattere, in modo poco chiaro la pirateria, violando i diritti fondamentali degli utenti del web.

L'idea sarebbe di sfruttare la tecnica degli attacchi DDoS (Distributed Denial of Service) già ampiamente usata da Anonymous in passato per mettere offline i maggiori DNS di tutto il mondo.

Chiariamo prima di tutto cosa sono i DNS.

I DNS (Domain Name System) sono sistemi che ricodificano i nomi a dominio (es. www.mrinformatica.eu) in indirizzi IP permettendoci di raggiungere i siti web.

Un attacco massiccio ai DNS renderebbe irragiungibili i siti web senza doverli attaccare singolarmente.

Un post su Pastebin spiega

Tagliandoli fuori da internet, nessuno sarà in grado di eseguire un lookup di un dominio , infatti disabilitando la rete l’HTTP, che è la più usata in funzione del Web, non sarà più possibile accedervi. Chiunque andrà su  http://www.google.com o qualunque altro indirizzo internet, riceverà un messaggio di errore e penserà che internet è andato off-line. Ricordatevi, questa è una protest, non stiamo cercando di “uccidere” internet, ma lo bloccheremo solamente temporaneamente in modo da colpire i “Big”

Una motivazione in più per collegarsi ad internet domani mattina.

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa