Facebook Twitter Google+ RSS YouTube
Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

Dopo le varie vicissitudini dello Stonex One, annunciato in pompa magna, ma che ha lasciato...

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

Economico, bello e con un'autonomia impressionante. Stiamo parlando del nuovo ASUS Zenfone 3...

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

Quando ci si registra su un sito uno dei problemi più comuni è quello di scegliere la password da...

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

L'allarme lo ha lanciato CheckPoint.com, il 2017 inizia con un nuovo e fastidioso malware per...

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Lavabit.com, il noto provider per e-mail criptate salito alla ribalta nel 2013, a seguito dello...

  • Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

    Torna lo Stonex One, ma ora si chiama SANTIN #Dante

  • ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

    ASUS Zenfone 3 MAX - Recensione

  • Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

    Il segreto di una password sicura? Contenuto in una frase

  • Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

    Allarme Malware per Android, nel 2017 arriva HummingWhale

  • Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

    Lavabit.com - Riapre il provider per e-mail criptate

Anonymous mette in ginocchio i siti governativi inglesi

Anonymous mette in ginocchio i siti governativi inglesiAncora notizie di Anonymous, il collettivo di hacktivisti che ha realizzato molte azioni di hacking per la libertà, la giustizia e la difesa del popolo del web.

È di oggi la notizia che Anonymous ha eseguito una serie di attacchi dimostrativi contro siti governativi inglesi come forma di protesta contro la persecuzione che il governo britannico sta eseguendo nei confronti di Julian Assange fondatore di Wikileaks.

Tra i siti colpiti anche quello del primo ministro inglese David Cameron (Number10.gov.uk), quello del Dipartimento del Lavoro e delle Pensioni e quello del Ministero di Giustizia.

Assange è da qualche tempo ospite dell'ambasciata Equadoregna, dove cerca di sfuggire all'estradizione in Svezia dove deve rispondere di accuse futili ma dalla quale rischia di essere poi estradato negli USA.

I siti colpiti sono tornati on-line dopo alcune ore, ma l'azione rivendicata su Twitter è servita a dimostrare che Anonymous sta seguendo con attenzione la vicenda Assange, costringendo Scotland Yard ad una maggiore vigilanza.

Il tweet di rivendicazione di Anonymous

Redazione MrInforamtica.eu
Author: Redazione MrInforamtica.eu
La Redazione di MrInformatica.eu è composta da tre blogger, ai quali si aggiungono amici provenienti dalle più svariate esperienze. Tutti uniti dall'amore per l'informatica, il web e gli smartphone

Raspberry Pi

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa